Il blog di DiRete

Siamo in buona compagnia

Come anticipato, siamo tra gli sponsor di Roma Startup Weekend che inizia venerdì. Vedere il nostro logo insieme agli altri fa un certo effetto ;)   sponsor    

Puoi contarci! La nostra promessa!

Puoi Contarci è il nostro slogan, il nostro motto, la nostra PROMESSA. Non sempre è facile mantenerla fino in fondo, ma ce la mettiamo veramente tutta ed oggi voglio presentarvi un dato che, credo, ci distingua dal resto del mercato. Il dati che pubblichiamo sono relativi alle telefonate gestite dal nostro centralino dal 1° febbraio ad oggi (24 aprile), 89 giorni. Un operatore di telecomunicazioni, che sia enorme o minuscolo, DIFFICILMENTE fa tante chiamate in un mese. Sapete che sono quelle chiamate? Per circa il 60% chiamate ai nostri clienti, che ci hanno mandato una mail chiedendo di essere contattati o semplicemente hanno lasciato un messaggio in segreteria. Un lavoro enorme del nostro staff, certamente un costo importante per la nostra azienda, ma il valore del Puoi Contarci resta fondamentale! Ed un messaggio chiaro: se trovi la segreteria lascia un messaggio, TI RICHIAMIAMO NOI! :)

outgoing-calls1trim2013

Confrontato, poi, con il dato delle chiamate in ingresso (in particolare con la durata media) emerge un dato interessante: quando chiamiamo cerchiamo di non avere fretta. Anche questa è una coccola. :)

incoming-calls1trim2013

La prima edizione della newsletter #IOI2012

Soddisfazione, specie vedendo il nome di DiRete vicino a grandi sponsor! Puoi contarci !!! ;) Scaricabile qui: http://www.ioi2012.org/wp-content/uploads/2012/09/Newsletter_01_low.pdf

Novita’! Chiamateci con SKYPE!

Una bella novità per tutti i nostri clienti (e per chi vorrebbe diventarlo): da oggi se avete un account SKYPE è possibile chiamare il nostro centralino con Skype a costo ZERO! Puoi contarci! :) Chiamaci con Skype, è gratis! Skype Me™!

Windows vi formatta l’hard disk del mac?

Oggi, mentre cerco di resuscitare un server citrix che ha deciso di suicidarsi affronto a latere un problema diverso: un iMac 24 pollici nuovo di un cliente è posseduto da Windows! Nel tentativo, infatti, di installare windows in una partizione utilizzando la nota funzione di "boot camp" il sistema operativo di mamma Microsoft ha pensato bene di prendere possesso dell'intero hard disk. Il cliente, quindi, non riuscendo a ripristinare Mac OSX ci ha portato la macchina (uno spettacolo di prodotto !!!). Fatto il boot da dvd (se quando compare la mela all'accensione tenete premuto alt potete scegliere da quale unità far partire la macchina, ma se premete C automaticamente avvierete il sistema dal CD/DVD) apro Utility Disco (presente nel menu utiliy che compare nella toolbar in cima allo schermo) e scopro che il disco ha una sola partizione, di tipo NTFS, non modificabile (Mac OSX legge solo il file system di Windows NT, non può scriverlo ...) Chiamo quindi il supporto. E' inutile dire che parli con una persona italiana, che tutti sono sempre gentili e competenti e che se non si risolve il problema ti mandano il corriere per sitemare la macchina in un centro assistenza ... è inutile perché ... per vincere sul supporto Microsoft basta dire una cosa: quello APPLE esiste, gratuito, su hardware e software per 90 giorni (si possono estendere con l'acquisto del c.d. "apple care"), mentre quello Microsoft, di default, semplicemente NON C'E' !!! L'operatore dell'assistenza è gentilissimo, ma dopo un po' di analisi è costretto ad ammettere che con gli strumenti Apple a corredo della macchina una soluzione non esiste. Il computer è quindi "posseduto" da quel demonio di Windows e occorre mandarlo in assistenza ... Ringraziato l'operatore, però ... non demordo e ... Ecco la soluzione! Boot dal cd di windows ... scelgo di fare una nuova installazione ... arrivo alla schermata (blu, altro che sfondo stellato di OSX ...) di scelta dell'hard disk di destinazione e ... Elimino la partizione esistente! Quindi spengo, riavvio col dvd di Mac, entro nuovamente in utility disco e lì tutto è finalmente attivo, posso nuovamente prendere possesso dell'hard disk. Che dire ... il "puoi contarci" di Direte batte il supporto Apple 1 a zero ;) e il cliente sarà sicuramente felice di riavere il suo "piccolo".

Blog “mobile”

Da oggi il blog di Direte è disponibile in versione "mobile": accedendo al sito da un palmare viene automaticamente caricata una versione leggera, adatta alla navigazione con un dispositivo che tipicamente ha un monitor piccolo ed una connessione lenta. Poche immagini, quasi solo testo, ma tutti i contenuti del nostro diario di bordo sempre con voi: puoi contarci anche in mobilità!